1 maggio: festa dei lavoratori

Il 1°maggio è la festa del lavoro o meglio, dei lavoratori e delle lavoratrici. Questa giornata fu ideata e realizzata dall’Associazione Internazionale degli Operai, nel lontano 1864 a Londra. Il 1°maggio è una festa internazionale, mondiale e non solo italiana.


La festa nasce come momento di protesta internazionale di tutti i lavoratori, in particolar modo della classe operaia, per raggiungere e migliorare la propria condizione lavorativa. Come tutte le grandi proteste, le grandi lotte, anche questa aveva un motto: “otto ore di lavoro, otto ore di svago, otto ore per dormire”. 8×3=24 !! Ci sembra corretto no?
Dovete sapere che in questi anni i lavoratori non erano tanto tutelati, si lavorava tanto e male, si facevano turni di 12, 14, anche 16 ore e non tutti conoscevano le ferie, insomma quello che avviene oggi in ancora tanti paesi del mondo come ad esempio in Cina… ma per fortuna che un gruppo di lavoratori, decise di fare qualcosa!!! Di battersi contro questa ingiustizia.
Durante uno dei congressi dell’associazione degli operai, precisamente in quello di Ginevra, si decise che il limite legale dell’attività lavorativa fu di 8 ore e a portare avanti questa tesi furono soprattutto i grandi movimenti operai americani che si chiamavano sindacati (sindacato: organizzazione che rappresenta gli interessi di operai, contadini, impiegati e altri lavoratori nei conforti dei datori di lavoro e si batte per migliorare le condizioni dei lavoratori).

Nessun commento:

Posta un commento