Giornata della memoria


Il 27 gennaio 1945 i soldati dell’Armata Rossa arrivarono ad Auschwitz (Polonia), scoprirono il grande campo di concentramento e ne abbatterono i cancelli, liberando i superstiti, che comprendevano soprattutto ebrei.
Ad Auschwitz, circa 10-15 giorni prima, i nazisti si erano ritirati in una marcia della morte, portando tutti i prigionieri sani, molti dei quali morirono durante la marcia.
Ecco perché questo giorno è così importante.

Nessun commento:

Posta un commento