SAN VALENTINO
 imgres.jpg
San Valentino, detto anche san Valentino da Terni o san Valentino da Interamna, è stato un vecovo romano martire.

Venerato come santo dalla Chiesa cattolica, da quella ortodossa  e successivamente dalla Chiesa anglicana, è considerato patrono degli innamorati e protettore degli epilettici.

La più antica notizia di san Valentino è un documento ufficiale della Chiesa dei sec. V-VI dove compare il suo nome e anniversario di morte. Ancora nel secolo VIII un altro documento,  ci narra alcuni particolari del martirio che è  una  tortura, una decapitazione notturna, la sepoltura a Terni ad opera dei discepoli Proculo, Efebo e Apollonio, il successivo martirio di questi e la loro sepoltura.

LA LEGGENDA

A Roma, nel 270 D. C il vescovo Valentino di Interamna, (oggi è la città di Terni), amico dei giovani amanti, fu invitato dall'imperatore pazzo Claudio II e questi tentò di persuaderlo ad interrompere questa strana iniziativa e di convertirsi nuovamente al paganesimo. San Valentino, con dignità, rifiutò di rinunciare alla sua Fede e, imprudentemente, tentò di convertire Claudio II al Cristianesimo. Il 24 febbraio, 270, San Valentino fu lapidato e poi decapitato.

La storia inoltre sostiene che mentre Valentino era in prigione in attesa dell'esecuzione, sia "caduto" nell'amore con la figlia cieca del guardiano, Asterius, e che con la sua fede avesse ridato miracolosamente la vista alla fanciulla e che, in seguito, le avesse firmato il seguente messaggio d'addio: "dal vostro Valentino," una frase che visse lungamente anche dopo la morte del suo autore.

Dopo tutta questa storia di San Valentino  auguriamo a tutti voi un felice San Valentino che l’amore sia dalla vostra

Nessun commento:

Posta un commento