"A Vent'anni sul Novegno" il diario del giovane soldato Roberto Gloria per gli studenti di terza media

 "A Vent'anni sul Novegno - diario di Roberto Gloria: soldato, studente e musicista" realizzata dal Comune di Schio per gli studenti di terza media delle scuole cittadine. La riproduzione dell'originale del manoscritto è stata gentilmente concessa dall''Associazione Nazionale Combattenti e Reduci della sezione di Schio attraverso Adalgisa Agostini figlia di Ludovico per molti anni presidente della sezione di Schio e sindaco dell'ex Comune di Tretto. Roberto Gloria, ventenne padovano  si trovò in servizio sul Novegno tra il 1917 e il 1918. Nel suo diario il giovane che aveva interessi culturali e suonava diversi strumenti musicali, descrive il quotidiano delle sue giornate, lasciando trasparire sentimenti, speranze ed emozioni di un ragazzo della sua età. Adotta un cagnolino come compagnia, suona il mandolino alla mensa ufficiali, o l'organo nella chiesa di S. Ulderico,  percorre ogni giorno chilometri a piedi per portare lettere ad altri presidi militari, torna a casa per brevi licenze.

SCHIO, PLAY!


Schio, Play! nasce dall'esperienza dell'evento annuale (il primo realizzato nel 2017, poi riproposto nel 2018) proposto da Informagiovani Schio, in collaborazione con club, associazioni e negozi di Schio, in cui i giovani del territorio hanno avuto l'opportunità di sperimentare il mondo dei giochi da tavolo e cimentarsi in nuove esperienze ludiche, che comportano lo sviluppo di aspetti personali legati alla relazione, al rispetto di norme sociali e alla creatività e narrazione.

Visto il successo dell'evento, soprattutto tra la fascia di età 11-16 anni, quest'anno viene proposto un formato diverso di Schio, Play!

L'attività pensata si svilupperà in un incontro pomeridiano settimanale di 2 ore (ogni mercoledì dalle 15 alle 17, a partire dal 13 febbraio), partecipazione gratuita, ma su prenotazione, data la limitata disponibilità di posti. 
Si terrà al 4° piano del Faber box di Schio, presso gli spazi dell'Informagiovani, e sarà aperta ai ragazz* delle scuole medie e primo biennio superiore. L'attività sarà condotta dall'animatore territoriale dell'Informagiovani e dai volontari del servizio civile nazionale inseriti presso il Comune di Schio.

"SAFER INTERNET DAY 2019" e giornata nazionale "CONTRO il BULLISMO e CYBERBULLISMO"


Il 5 febbraio 2019 e stata la giornata del Safer internet day 2019!
La giornata aveva lo scopo di avere la sicurezza: nel web, nei social, nella e-mail, e in tante altre applicazioni in internet.
Qui sotto il sito ufficiale della giornata

Risultati immagini per scopo safer internet day
Giornata contro il bullismo e il cyberbullismo 2019
Oggi (giovedì 7 febbraio 2019) è la giornata nazionale contro il bullismo e il cyberbullismo
Qui sotto il sito ufficiale della giornata

Risultati immagini per giornata contro bullismo e cyberbullismo in italia 2019 nodo blu


State attenti a quello che fate basta un click per rovinare la vita a qualcun'altro e a se stessi



10 CONSIGLI per utilizzare Internet in modo sicuro e responsabile

1. Pensa prima di postare.

2. Rispetta le altre persone online, evita i pettegolezzi.

3. Chiedi il permesso prima di incontrare di persona gli amici online.

4. Non dare corda ai cyberbulli - blocca il mittente, ignora i messaggi cattivi, fai rapporto al sito web o alla polizia.

5. Parla se vedi qualcuno vittima di bullismo.

6. Pulisci il tuo profilo, elimina dalla tua pagina tutto ciò che è troppo personale, imbarazzante e illegale.

7. Usa le impostazioni sulla privacy.

8. Monitora ciò che gli altri postano su di te.

9. Tieni informati gli adulti - dì loro quando aggiungi nuovi siti, nuovi amici o quando vedi qualcosa di sospetto o dannoso.

10.Usa la tua voce per buoni scopi - usa i social media per fare qualcosa di produttivo per te o per una causa.

Laboratori

Nella settimana dal 18 al 22 febbraio 2019, 52 alunni della nostra Scuola Maraschin saranno in viaggio a Malta per un progetto Multiculturale e gli altri parteciperanno alla Settimana dei Laboratori.
Ogni giorno, dal lunedì al venerdì, dopo la ricreazione (dalle 11.06 alle 13.00) ognuno parteciperà alle attività del Gruppo a cui si sarà iscritto.
Ci si può iscruvere ad un solo gruppo, a partire da lunedì 4 febbraio 2019 alle ore 16.00, su questo blog (appariranno tre link, uno diverso per ogni età).
Gli alunni che hanno aderito al Robotic Center Schio costituiscono il Gruppo Misto (dalla prima alla terza) numero 5, perciò non devono iscriversi perché ne fanno automaticamente parte.

Potete prendere visione delle attività di ciascun gruppo prima di iscrivervi (si accede con il proprio account nome.cognome@iltessitore.it):

Classi prime
https://docs.google.com/document/d/1l6NbHi2mQzHy6y4y_L37sySkTA2o_9lNb91zieXYhUE/edit?usp=sharing








Classi seconde

https://docs.google.com/document/d/16Uz-wchKHx3hAhnzfI3Jc_zkLzL0HjgwMMjQeAq9CcM/edit?usp=sharing









Classi terze

https://docs.google.com/document/d/18CYqmMvKdGxKOfLpPZTV4T1-601o8L62ejorIXoUnkQ/edit?usp=sharing

Aule dove si svolgeranno le attività

Regalare luce

Centomila persone sono radunate nel Coliseum di Los Angeles, in California. 
All’improvviso Padre Keller, che parlava a quell’immensa assemblea, si interruppe: «Non abbiate timore; adesso si spegneranno le luci!». 
Piombò l’oscurità sullo stadio; ma attraverso gli altoparlanti, la voce di Padre Keller continuò: «Io accenderò un fiammifero. 
Tutti quelli che lo vedono brillare, dicano semplicemente “sì”». 
Appena quel puntino di fuoco si accese nel buio, tutta la folla gridò: «Sì». 
Padre Keller seguitò a spiegare: «Ecco: una qualsiasi azione di bontà può brillare in un cuore di tenebre. Per quanto piccola, non passa mai nascosta agli occhi di Dio. 
Ma voi potete fare di più. 
Tutti quelli che hanno un fiammifero, l’accendano!». 
Di colpo l’oscurità venne rotta da uno sconfinato tremolio di piccoli fuochi. 
Se molti uomini di poco conto, in molti posti di poco conto, facessero cose di poco conto, la faccia della terra potrebbe cambiare. 

Leggendo questo brano, ho pensato a voi, cari ragazzi/e e a tutti, insegnanti, genitori e collaboratori della scuola “ Il Tessitore” Voi da tempo state collaborando al progetto di una scuola per tutti in Sierra Leone, con entusiasmo e partecipazione
Ora noi siamo più di 250 alunni ed ogni settimana altri chiedono di essere ammessi, soprattutto i piccoli che poi sono i fratellini e le sorelline di quelli che frequentano già le elementari. Per molte famiglie, in gran parte povere e numerose, il nostro aiuto, la nostra attenzione e la nostra vicinanza sono indispensabili.
Un grande grazie da tutti noi, con tanta e tanta riconoscenza,

Maria Teresa Nardello 
Lakka 01.02.2019